GLI EUROPARLAMENTARI FANNO I TURISTI A SPESE NOSTRE

Lo chiamano il «circo viaggiante». Di solito ci si riferisce a quella particolare transumanza mensile di tonnellate di documenti che da Bruxelles vanno a Strasburgo, andata e ritorno, per le sedute plenarie dell’Europarlamento.

30 Nov 2016

È ORA DI CAMBIARE ARIA

Le piccole notizie se approfondite rivelano spesso grandi imbrogli. L’Europa, intesa come immensa struttura burocratica che opera prevalentemente a Bruxelles, chiede tanti soldi ai Paesi membri, tra cui il nostro.

29 Nov 2016

LA GRANDE FINANZA VUOLE UN MONTI BIS

Nella settimana che precede il referendum, l'”Economist”, organo di stampa della finanza anglosassone ci informa che non solo sostiene il No ma che gradirebbe un governo tecnico in sostituzione dell’attuale.

28 Nov 2016

L’IMPERO COMMERCIALE TEDESCO NASCE CON L’EURO. TUTTE LE CIFRE

Il Fondo Monetario ha cambiato idea. Lo aveva già fatto con l’austerità dicendo che peggiorava la situazione  in Europa. Poco dopo il capo economista Olivier Blanchard, responsabile di questa affermazione, lasciava per tornare al Massachusetts Institute of Technology, la più prestigiosa università del mondo.

24 Nov 2016

L’UE PAGA TERRORISTI E DITTATORI

Magari ha ragione l’euromandarino Guy Verhofstadt, esiste «una quinta colonna attiva che vuole minare l’Europa dal di dentro» (il riferimento è al solito Vladimir Putin e alle leadership russofile sempre più diffuse nella Ue).

23 Nov 2016

L’ITALIA SOTTO RICATTO

Con l’avvicinarsi del referendum è cominciato il ricatto dei poteri forti contro l’Italia per bloccare il No. Lo stesso copione che avevamo visto questa estate in Gran Bretagna e più di recente negli Stati Uniti.

22 Nov 2016

LA MERKEL CI RIPROVA, LA UE NON VUOLE CAMBIARE

L’Europa non ha nessuna intenzione di cambiare. Almeno non ora e non con le buone. Al nuovo parametro imposto da Brexit e Trump, il cuore del Vecchio continente risponde con l’usato sicuro (finché dura).

21 Nov 2016

L’EFFETTO TRUMP CAMBIERÀ L’EUROPA IN UN ANNO

Florian Philippot, braccio destro di Marine Le Pen, è stato chiaro: “Il loro mondo sta crollando. Sta cominciando il nostro”. “Loro”, naturalmente, sono le élites liberali, cosmopolite, internazionaliste, “noi” sono i nuovi movimenti gelosi della sovranità nazionale, che difendono l’omogeneità culturale dei paesi e, nel caso europeo, auspicano la fine dell’euro.

18 Nov 2016

CI VOGLIONO TASSARE ANCHE DA MORTI

Visto che far pagare le tasse ai vivi diventa sempre più complicato ora tocca ai morti. Infatti la cosiddetta «funeral tax», primo firmatario Stefano Vaccari del Pd (Partito Democratico e non dei Defunti), procede spedita.

17 Nov 2016