I BUROCRATI SCONFITTI A BRUXELLES

Mentre tutti erano convinti che l’Italia sarebbe stata costretta a chinare la testa a Bruxelles e a riscrivere la manovra economica – magari “fotocopiando” la finanziaria degli ultimi governi euro-entusiasti che si sono succeduti a Roma negli ultimi anni –, sotto il ricatto di una possibile procedura di infrazione da parte della Ue, l’esecutivo guidato dal Presidente Conte è riuscito spuntarla: reddito di cittadinanza e quota 100 si faranno.

20 Dic 2018

GLI USA SI PREOCCUPANO DELLA CRESCITA, LA UE DEI DECIMALI

La differenza tra il benessere che – dopo la Grande Crisi del 2007 – si è riusciti ad ottenere negli Stati Uniti e, invece, la crescita stentata d’Europa sta tutta in un post pubblicato dal Presidente Usa, Donald Trump, l’altro giorno su Twitter: ”E’ incredibile che la Fed consideri un altro aumento dei tassi di interesse con un dollaro molto forte, virtualmente no inflazione, il mondo fuori dagli Stati Uniti che esplode, Parigi che brucia e la Cina che frena”.

19 Dic 2018

SUPERMARIO CONFONDE I DANNI DELL’EURO COL SOVRANISMO

La scorsa settimana il Presidente della Banca Centrale Europea (BCE), Mario Draghi, ha colto l’occasione del dottorato, in Economia – assegnatogli dall’Istituto Sant’Anna di Pisa – per dichiarare di essere orgoglioso di essere italiano e per scagliarsi contro il sovranismo.

18 Dic 2018

LA CLASSE MEDIA ITALIANA GRIDA “AIUTO!”

Qualche giorno fa il Censis ha scoperto l’acqua calda: gli italiani sono arrabbiati. Secondo l’istituto di ricerca Italiani sarebbero preda di quello che viene definito “sovranismo psichico” come risultato della cattiveria che proverebbero, per riscattarsi dalla delusione per la mancata ripresa economica.

17 Dic 2018

LA VENDETTA UE SPINGE I CAPITALI ITALIANI ALL’ESTERO

Gli Italiani hanno paura che eventuali procedure infrazione di Bruxelles contro l’Italia – e le scommesse dei mercati, agitati da Junker e soci contro il nostro Paese – possano spingere il governo verso manovre di emergenza, come una patrimoniale o un prelievo forzoso sui conti correnti.

13 Dic 2018

MACRON SI ARRENDE E SFORA IL 3%

Dopo due settimane Macron rompe finalmente il silenzio di fronte alla nazione e si arrende. Il capo dello Stato mette sul piatto due gesti concreti: l’aumento di 100 euro del salario minimo (oggi pari a 1184 euro netti mensili) e l’abolizione di nuovi prelievi sulle pensioni sotto ai 2mila euro.

12 Dic 2018

IL “PACCO” DELL’UNIONE BANCARIA

Dopo il disastroso accordo siglato con la UE nel 2014 da Padoan, sulla risoluzione delle banche fallite, l’ormai famigerato “bail in” – a causa del quale migliaia di risparmiatori italiani che detenevano obbligazioni subordinate di banche in difficoltà, hanno perso i risparmi di una vita -, l’Unione sta cercando di rifilarci una nuova fregatura, questa volta si chiama “Unione Bancaria”.

11 Dic 2018

LA BCE VUOLE LA DISOCCUPAZIONE IN ITALIA

La disoccupazione in Italia? La Bce non vuole che scenda sotto il 9%. Lo ha spiegato, su MilanoFinanza del primo dicembre, un bell’articolo firmato da Guido Salerno Aletta e dedicato alle due, divergenti, strategie della Banca Centrale Europea e della Fed, l’istituto Usa.

10 Dic 2018

MONTI SI SCHIERA CON MERKEL E MACRON

Una settimana fa abbiamo capito perché da Bruxelles, nel 2011, invece di mandarci la Troika, da Bruxelles, abbiano preferito far fare a Monti.

6 Dic 2018

LA GRANDE BUGIA DELLA BREXIT

La Brexit che viene dipinta come la sciagura delle sciagure per la Gran Bretagna, in realtà, anche se non si è ancora realizzata pienamente, ha visto crescere e prosperare il Regno Unito.

5 Dic 2018