DRAGHI E SASSOLI SI SCUSANO PER IL 3%

Mario Draghi e David Sassoli hanno chiesto pubblicamente scusa per il patto di stabilità. Scusa ai milioni di disoccupati e nuovi poveri; scusa ai genitori che non hanno nemmeno potuto pensare di avere figli, portando la denatalità dal 2012 a livelli record; scusa agli imprenditori che hanno sopportato una pressione fiscale record e che hanno venduto le aziende o hanno affollato le sezioni fallimentari dei tribunali; scusa ai risparmiatori che, per la prima volta dal 1936, hanno visto azzerati i propri risparmi investiti in obbligazioni emesse da banche a loro volta travolte da uno tsunami di prestiti inesigibili.

20 Dic 2021

I TEDESCHI SONO NEI GUAI

Cifre spaventose di contagi da Covid, rallentamenti, blocchi nelle catene di approvvigionamento e il balzo in avanti dei costi dell’energia: la Germania non solo non corre più, ma anzi le stime sulla ripresa di Berlino si stanno abbassando paurosamente.

14 Dic 2021

Lo “storytelling” di Draghi non funziona più

“Lo “storytelling” su cui regge, ormai da mesi, la strategia Draghi è che gli anni della pandemia, e quelli successivi, saranno un periodo in cui il governo non potrà pretendere dai cittadini, ma, al contrario, dovrà “dare” e creare “debito buono” per raggiungere quest’obiettivo.

13 Dic 2021

IL PNRR DISTRUGGE IL CREDITO DI IMPOSTA 4.0

Giuseppe Liturri, sulle pagine di Start Magazine, dedica una circostanziata analisi alla vittima inaugurale del complesso intreccio normativo, burocratico e procedurale che è stato messo in piedi per gestire il PNRR, ovvero il credito di imposta del 50% (40% dal 2022) per investimenti in beni materiali e immateriali rispondenti ai requisiti “4.0”, cioè a elevata componente tecnologica e digitale.

9 Dic 2021

L’INFLAZIONE È GIÀ FUORI CONTROLLO  

Il tasso d’inflazione, ovvero la crescita dei prezzi in un dato mese rispetto a quelli dello stesso mese un anno prima, sta salendo ormai da diversi mesi ininterrottamente nei paesi dell’eurozona, e gli analisti dell’Unione Europea stimano che nel mese di novembre abbia raggiunto il maggiore aumento su base annuale da quando sono iniziate le registrazioni di questi dati, cioè nel 1997.

2 Dic 2021

LA NUOVA UE DI DRAGHI E MACRON È UNA FREGATURA

Giuseppe Liturri, qualche giorno fa, ha pubblicato una brillante analisi sulle pagine di Start Magazine, in cui spiega che ci sarebbe da farsi venire i brividi lungo la schiena nel leggere la linea che sarebbe stata concordata tra Emmanuel Macron e Mario Draghi con riferimento alla revisione del Patto di Stabilità.

1 Dic 2021